Fitofarmaci, il limite di difenilammina nel latte

Il regolamento CE 396/2005 e s.m.i. prevede, per il fitofarmaco difenilammina nel latte, un limite inferiore di determinazione analitica pari a 0,05 mg/kg. Questo limite è valido anche per la legislazione italiana?

Risposta di: Stefano Saccares
Data: 27 febbraio 2015
Solo gli utenti abbonati possono accedere a questo contenuto. Per favore, effettua il login oppure acquista un Abbonamento. Se hai già effettuato la registrazione, devi provvedere a completare il pagamento per diventare abbonato.