Aviaria H5N8: ulteriore dispositivo dirigenziale

Fonte: @nmvi Oggi
Data: 25 settembre 2017

A turkey looks around its enclosure at Seven Acres Farm in North ReadingLa Direzione generale della sanità animale ha prorogato con integrazioni il dispositivo dirigenziale del 28 luglio scorso.

Il Ministero della Salute dispone ulteriori misure di controllo ed eradicazione per contenere la diffusione dell’influenza aviaria, prorogando con integrazioni il Dispositivo dirigenziale DGSAF prot. n. 18012 del 28 luglio 2017. L’intervento della Direzione Generale consegue alla situazione epidemiologica sul territorio delle Regioni Lombardia e Veneto, dopo la conferma della positività al virus H5N8 in allevamenti di tacchini da carne e galline ovaiole siti nelle Province di Mantova e Verona, aree ad elevata densità avicola.

Per la direzione ministeriale è “indispensabile” prorogare le misure di controllo e di biosicurezza già adottate con il dispositivo del 28 luglio scorso, “con particolare riferimento all’istituzione di una zona ulteriore di restrizione (ZUR) nell’area considerata a rischio”. Inoltre, si dispone l’applicazione di quanto previsto all’articolo 16, commi 3 e 4, del decreto legislativo n. 9/2010 “con particolare riferimento al controllo delle movimentazioni di animali vivi e prodotti, al monitoraggio straordinario degli allevamenti ricadenti nella ZUR e limitare l’accasamento di talune tipologie di pollame ritenute a rischio”
Le nuove misure, a carattere contingibile e urgente, potranno subire modifiche in funzione dell’evoluzione della situazione epidemiologica,anche evidenziata dalle attività di monitoraggio straordinario.

I virus influenzali aviari ad alta patogenicità possono determinare epidemie di ingente gravità con rilevanti conseguenze per la produzione avicola, possibili rischi per la salute umana e onerosi impegni economici a livello nazionale e di Unione Europea.

pdfNOTA_DGSAF_H5N8__PROROGA_E_INTEGRAZIONI.pdf544.66 KB

Lascia un commento