Carabinieri NAS: controlli nel comparto alimentare in tutta Italia

Fonte: Ministero della Salute
Data: 30 novembre 2017

panificioI Carabinieri del NAS di Pescara hanno segnalato alle autorità amministrative la titolare di un esercizio commerciale sito nella provincia di Chieti. Nel corso di un’ispezione al suo negozio di alimentari, infatti, i militari rinvenivano 80 prodotti privi di indicazioni in lingua italiana, per un valore totale di 2.800 euro.

I militari del NAS di Bologna sono stati invece impiegati in una serie di controlli sui ristoranti e sugli stabilimenti alimentari emiliani. Nel corso degli accertamenti, venivano sequestrati complessivamente 515 kg di alimenti dei quali non era possibile stabilire l’origine e venivano contestate sanzioni amministrative per un valore di 3.500 euro.

L’ASL di Palermo, a seguito della segnalazione del locale NAS, ha apposto i sigilli su un panificio di Monreale, i cui locali erano stati ampliati senza richiedere l’autorizzazione prevista dalla legge. Il valore della struttura ammonta a 150.000 euro.

Il NAS di Milano, infine, a seguito di un’attività ispettiva effettuata nella provincia di Como, ha proceduto alla chiusura di un ristorante dal valore di 300.000 euro, per gravi carenze igienico strutturali.

Lascia un commento