Sicurezza alimentare, piano nazionale additivi alimentari 2015-2018

Fonte: Ministero della Salute
Data: 24 maggio 2018

additivi-alimentariIl 2016 è stato il secondo anno di attuazione del Piano Nazionale 2015 – 2018 riguardante il controllo ufficiale degli Additivi Alimentari (AA). Il Piano prevede il controllo dell’utilizzo degli AA nelle produzioni alimentari ed il controllo dei requisiti di purezza degli AA ai sensi del regolamento (UE) n. 231/2012. Quest’ultima linea di attività, facoltativa per le Regioni/Province Autonome (PA) nel primo anno di attuazione del Piano (2015), è diventata obbligatoria nel 2016, unitamente all’obbligo di utilizzare la piattaforma NSIS – VIG per la trasmissione dei dati del controllo da parte dei laboratori. A questo proposito si ricorda che, all’interno del più ampio flusso “Vigilanza e controllo alimenti e bevande”, è stato approntato un canale dedicato al Flusso Additivi, individuato dallo specifico codice di riferimento VIG001AD.

Tutte le Regioni/PA:

hanno adottato il Piano a livello territoriale attraverso piani regionali specifici o mediante indirizzi operativi inseriti nel contesto dei piani regionali integrati;
risultano ampiamente rappresentate sul sistema NSIS con i propri dati.
Consulta il Piano nazionale additivi

Consulta le notizie di Sicurezza alimentare

Vai all’archivio completo delle notizie

Consulta l’area tematica: Sicurezza alimentare

Lascia un commento