Gianfranco Corgiat Loia

Corgiat_Gianfranco

Gianfranco Corgiat Loia, nato a San Benigno Canavese (TO) l’11 giugno 1955, si è laureato in Medicina Veterinaria nel 1980 presso Università degli Studi di Torino.
Nel 1982 ha conseguito il diploma di specializzazione in “Ispezione degli alimenti di origine animale” (Torino) e nel 1985 si è specializzato in “Malattie dei piccoli animali” a Pisa.
Fin dagli anni ’80 opera nel settore del controllo degli alimenti e della sicurezza alimentare, con responsabilità di direzione, in strutture pubbliche complesse.
Ha lavorato per dare attuazione alle norme comunitarie relative al riconoscimento degli stabilimenti di produzione e trasformazione delle produzioni animali e ha collaborato con il Ministero della Sanità e con l’Unione europea per lo svolgimento, in qualità di esperto, di audit in industrie alimentari in Italia ed in Paesi terzi.
Nel 1998 è stato vicario della Direzione Sanità pubblica della Regione Piemonte e dal 2004 al 2006 ne ha assunto la responsabilità come direttore facente funzioni.
Nello stesso anno è stato chiamato ad unificare le tre direzioni regionali dell’Agricoltura e nel 2008 ha assunto la responsabilità della nuova direzione generale unica e l’incarico di Autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale 2007-2013, finanziato con una spesa pubblica di oltre un miliardo di euro per l’intero periodo di programmazione.
A seguito della riorganizzazione della direzione generale della Sanità, ha assunto nel 2012 l’incarico, che riveste tuttora, di direttore della struttura complessa “Prevenzione e Veterinaria” a cui fanno capo tutte le funzioni mediche e veterinarie dei Dipartimenti di Prevenzione delle Asl.
È professore a contratto presso l’Università di Torino (Facoltà di Veterinaria e di Agraria) in corsi universitari, in scuole di specializzazione ed in master di primo livello su argomenti relativi alla qualità ed alla sicurezza alimentare.
Ha svolto numerose relazioni ufficiali in iniziative di formazione, informazione ed aggiornamento professionale rivolte a veterinari ispettori, medici igienisti e tecnici della prevenzione delle Asl su temi riguardanti l’analisi del rischio nel settore della sicurezza alimentare.