copertina_ebook_claim_ii_edizione

La disciplina dei claims nutrizionali e salutistici

€ 9,90

Le novità introdotte dal regolamento UE 1169/2011 e dal d.lgs. 27/2017

I prodotti alimentari che vantano indicazioni (i cosiddetti “claims”) nutrizionali e sulla salute sono sempre più diffusi nel mercato dell’Unione europea.
Per migliorare il livello di protezione della salute dei consumatori e favorire una corretta informazione e scelte alimentari più consapevoli e corrette, si è definito, a livello comunitario, il regolamento CE 1924/2006, che disciplina i claims proposti sulle etichette degli alimenti e/o con la pubblicità.
In questo ambito, il regolamento UE 1169/2011 ha introdotto alcune novità. Ma come interagiscono le due norme? Dove il regolamento UE 1169/2011 produce un effetto in materia di claims nutrizionali e sulla salute?
È qui il senso di questo approfondimento, in cui si è ritenuto opportuno richiamare anche alcuni principi fondamentali della materia, in modo che il lettore meno esperto possa comun­que dare senso compiuto a quanto esposto.
In particolare, obiettivo del testo è fornire indicazioni ed elementi di attenzione per le imprese e i loro consulenti, collegandoli quanto più possibile alle norme o ai pareri scientifici rilevanti.
Ma perché poi fosse utile, questa serie di indicazioni non poteva trascurare l’ambito della disciplina delle pratiche commerciali scorrette (inclusione in­dispensabile in Italia, ove gran parte dell’attività di controllo in materia di claims nutrizionali e salutistici è stata esercitata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), proprio mediante gli strumenti per sanzionare le pratiche commerciali scorrette) e l’analisi, in questa seconda edizione, delle novità introdotte dalla recente disciplina sanzionatoria prevista dal decreto legislativo 27/2017.

Cicca qui per visualizzare l’anteprima in una nuova finestra